Eco innovazioni 2015

altLe nuove ricerche sul processo EAS offrono un nuovo spazio di sviluppo teorico che può portare ad aprire nuove frontiere scientifiche ed applicazioni particolarmente innovative in diversi ambiti di sviluppo.
Queste le applicazioni innovative a processo EAS già sottoposte a prototipazione e a simulazioni di fattibilità.

1)  Tecnologia applicata al settore meccanica:
Si tratta di un impianto con macchina a processo EAS per la produzione ed il mantenimento di un liquido refrigerante e lubrificante totalmente inorganico e privo di oli emulsionabili che limita al minimo i rischi di proliferazioni batteriche.
Il liquido inoltre è totalmente atossico, a basso potenziale ossidativo, non inquinante e di facile smaltimento.
Particolarmente adatto e consigliato in lavorazioni meccaniche intensive effettuate con utensili da taglio.

2) Tecnologia applicata al settore energia, mobilità ed ecologia:

2.a  – Si possono realizzare macchine a processo EAS per un pre-trattamento di acqua adatta alla trasformazione diretta in combustibile gassoso (tramite sistema TGC) destinato a motori termici.
Il liquido ottenuto è totalmente atossico e non infiammabile.
Anche natanti ed imbarcazioni potrebbero usufruire di questa tecnologia potendo attingere direttamente dall’acqua sottostante senza bisogno di ulteriori carburanti o fonti di energia.

2.b   – Utilizzo del liquido pre-trattato tramite dispositivo di conversione in combustibile per motori termici (tramite sistema TGC).
Il dispositivo denominato Trioxi Gas Converter (TGC) è in grado di produrre un flusso costante di combustibile gassoso atto ad alimentare motori aspirati.
Il dispositivo si adatta particolarmente alla produzione di energia elettrica (cogenerazione) o a vetture ibride per la ricarica del pacco batteria.
Il dispositivo consentirebbe l’utilizzo di sistemi di produzione e di trasporto ad inquinamento nullo.

3) Tecnologia applicata agli accumulatori:
Si tratta di una macchina a processo EAS per la produzione di un liquido sostitutivo al dielettrico acido nelle batterie al piombo di nuova generazione per facilitarne il riuso e lo smaltimento senza generare eccessivi problemi ambientali, sono in fase di studio anche nuovi materiali per gli elettrodi allo scopo di ottenerne una maggior resa specifica.
4) Tecnologia applicabile alla termotecnica ad alto rendimento:

4.a  – Realizzazione macchine a processo EAS per la produzione di composto liquido termo-radiante ad alta conducibilità e bassa ossidazione.
Liquido per impianti radianti a circuito chiuso ad alta conducibilità termica e bassa ossidazione.
L’utilizzo di tale liquido permette di avere un risparmio di circa il 30 % rispetto ai sistemi attuali.
Il liquido è totalmente atossico e non infiammabile.

4.b  – Realizzazione macchine a processo EAS per produzione di fluido TermoCell.
Fluido di contenimento per cella elettrotermica (TermoCell).
Fluido che contiene il plasma e che, tramite particolari campi elettromagnetici, ne regola costantemente la temperatura in funzione delle condizioni e dell’utilizzo.
Il liquido ottenuto è totalmente atossico e non infiammabile.

4.c – Realizzazione prototipo con cella termica per produzione di calore (TermoCell fino a COP 10).
Apparato prototipale di produzione termica, che trasforma 1 kWe elettrico in circa 10 kWt termici.
Assenza di inquinamento diretto.
assenza di fumi di scarico.
possibilità di fornitura elettrica da fonti rinnovabili.

5) Tecnologia applicabile alla termotecnica a impatto ambientale nullo:
Si tratta di una macchina a processo EAS per la produzione di un liquido:
Produzione e trattamenti di liquidi per circuiti chiusi da utilizzare in sostituzione ai comuni gas evaporanti, ancora oggi ampiamente utilizzati negli impianti di riscaldamento e raffreddamento (clima, frigoriferi, inverter, pompe di calore).
Benché questa tecnologia preveda una particolare modifica sulle attuali pompe di calore, tale liquido sarebbe in grado di sostituirsi totalmente agli attuali gas evaporanti e risulterebbe totalmente innocuo e molto meno pericoloso.

6) Tecnologia applicabile al riscaldamento localizzato:
Si tratta di un liquido gelatinoso e stabile adatto ad applicazioni termiche localizzate ed a basso consumo che, tramite opportune modifiche, risulterebbe totalmente sostitutivo alle attuali resistenze elettriche (TermoGel).

7) Tecnologia applicabile al settore agricolo:
Si tratta di un impianto con macchina a processo EAS per la produzione di liquidi ad uso concimante e pesticida assolutamente non inquinante ed esente da residui tossici.
Liquidi che si possono immettere tranquillamente e senza alcun pericolo nella catena alimentare animale ed umana.

8) Tecnologia applicata a sistemi depurativi e dissociativi:
Col processo EAS sarà possibile possibile trattare e depurare acque contaminate da batteri patogeni, da rifiuti organici e persino da rifiuti radioattivi (con totale abbattimento della radioattività residua in breve tempo).
Si possono realizzare impianti ad-hoc per settore e tipologia.
Sistemi decalcificanti, germicidi e battericidi.
Sistemi di depurazione per piscine  senza uso di cloro.

9) Tecnologia applicata alla cosmetica:
Sono impianti sempre a processo EAS per il trattamento di acque termali che ne sfruttano i benefici naturali potenziati da correzioni molecolari che ne esaltano le proprietà.
Si possono emulare e campionare estratti vegetali o principi attivi specifici per trattamenti più specifici e salutistici.

Vasche termali per trattamenti anticellulite, ecc.
Il liquido, essendo praticamente acqua, non ha alcuna controindicazione.

Conclusioni:
Con questa tecnologia si aprono nuove frontiere ancora totalmente da esplorare in tantissimi settori a partire dalla botanica, alla veterinaria, all’industria farmaceutica, alla cosmetica, generando preparati e prodotti mirati, non invasivi né dannosi per l’organismo.

 

progetto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.