Il gas di Brown

Il gas di Brown anche detto ossidrogeno, è la combinazione di idrogeno ed ossigeno scomposti elettroliticamente dall’acqua. Nonostante si tratti dell’unione di un carburante ed un comburente i due componenti possono essere miscelati con assoluta sicurezza a condizione che il rapporto sia stechiometrico, cioè venga mantenuta la stessa proporzione esistente dall’acqua (2 parti a 1).

È evidente che il gas di Brown non è un gas ordinario in effetti, gli atomi di idrogeno e di ossigeno non prendono la loro forma mono-atomica, ma sono mantenuti in uno stato diatomico, il che conferisce al gas delle proprietà stupefacenti: esso può bruciare come del propano, dando come residuo dopo la sua combustione dell’acqua. Nelle operazioni di saldatura, la temperatura della fiamma varia secondo il materiale che brucia. Può vaporizzare del tungsteno, ma non brucia la mano se la si passa attraverso. Questa è dunque una scoperta straordinaria che può avere una moltitudine di applicazioni in tutti i campi: nell’industria, nell’estrazione mineraria, nella medicina, nell’agricoltura, etc.

 

All’inizio delle sue ricerche, Yull Brown prova tute le possibili miscele degli isotopi di idrogeno e di ossigeno: 3 isotopi di idrogeno (1H1, 1H2, 1H3) e 6 isotopi di ossigeno (8O14, 8O15, 8O16, 8O17, 8O18, 8O19), che fa un totale di 36 tipi di acqua.

Egli osserva i comportamenti dell’acqua, le sue caratteristiche fisico-chimiche e le sue capacità energetiche in ciascuna delle combinazioni di isotopi di idrogeno e di ossigeno.

Una delle proprietà più stupefacenti del Gas di Brown, l’abbiamo visto, è che non è un gas esplosivo, ma un gas implosivo. È d’altronde su questa particolarità che la maggior parte degli scienziati inciampa, giacché un gas è prima di tutto esplosivo.
Per ottenere l’implosione necessita una scintilla ad alta tensione di 9000 volt o più. Esso d’altronde implode solo per accensione elettrica e, siccome non c’è esplosione, non vi è nessuna dispersione di calore.

Infine, l’altra particolarità già evocata e che è una delle più ricche di potenzialità, è la facoltà che possiede la fiamma uscita dal gas di Brown di adattarsi al materiale sul quale viene applicata, allorché tutti i gas bruciano a una temperatura costante. Essa permette così di realizzare delle saldature molto fini e anche di saldare materiali differenti tra loro. Esso può sostituire il cannello a propano o a acetilene, come pure tutti gli apparecchi elettrici del genere TIG o MIG, etc.

Le applicazioni del Gas di Brown

Il gas di Brown sui adatta naturalmente per molte applicazioni (molte non sono ancora conosciute).

– I trasporti terrestri, marittimi e aerei (come carburante)
– La brasatura e la saldatura
– Il taglio col cannello
– La lucidatura a fiamma
– La fabbricazione del vetro
– In gioielleria (per fabbricare le pietre preziose)
– Il riscaldamento e la cucina (come gas infiammabile)
– L’anticorrosione (il gas di Brown agisce come inibitore)
– L’estrazione di minerali
– Il trattamento dei semiconduttori e dei circuiti stampati
– Il trattamento dei rifiuti (incenerimento senza inquinamento)
– Il disinquinamento chimico o radioattivo
– Il dissalamento dell’acqua del mare a costi molto bassi
– Il miglioramento della germinazione dei grani
– La crescita delle piante coltivate e l’aumento delle qualità nutritive delle derrate per irrigazione con l’acqua trattata con il gas di Brown
– La cura della pelle o contro i reumatismi per reidratazione esterna proiettando il gas di Brown
– La costruzione di edifici dove esso permette di saldare dei materiali molto differenti come il mattone, il ferro, l’alluminio, il vetro, ecc., come pure il loro trattamento per ottenere delle superfici lisce, impermeabili e di facile manutenzione.

É sopratutto per dei lavori di saldatura che sono venduti i generatori di gas di Brown. Esso è in effetti infinitamente più performante di tutti gli altri metodi e molto meno costosi. Esso permette tutti i tipi di saldature, quelle che richiedono le temperature più alte, come quelle che richiedono le temperature più basse, poiché il gas si adatta alle temperature di fusione di ciascun materiale.

Brown sbalordisce i suoi osservatori quando salda insieme:

– due bande di alluminio di 20,32 cm su 5,06 cm
– due bande di metalli differenti come il rame e l’alluminio
– una fine asticella di acciaio a un mattone da costruzione il tutto senza decapare
e anche fondendo addirittura dei mattoni refrattari.

Come carburante, le possibilità del Gas di Brown potrebbero introdurre una vera rivoluzione tecnologica e energetica sul pianeta.

Anche in medicina il gas di Brown può sconvolgere molte pratiche. Si sa già che il Gas di Brown applicato sulla pelle diminuisce nettamente i dolori, fino a sopprimerli del tutto per via di una reidratazione dei tessuti.
Lo stesso succede quando è assorbito sotto forma di acqua nella quale è stato fatto passare il gas.
Si sa, per esempio, che l’acqua di sorgente ha delle proprietà terapeutiche che l’acqua messa in bottiglia non possiede più, anche se mantiene le stesse proprietà fisiche e chimiche.
Si sa anche che un’acqua sottomessa a radiazioni elettromagnetiche, ioniche, fotoniche, infrarosse, ultraviolette, agli ultrasuoni, dai VLF, dai ELF, etc., può acquisire differenti proprietà terapeutiche.
Non vi è nulla di stupefacente che il gas di Brown e l’acqua che si riforma dopo la sua combustione abbia qualche proprietà interessante.

Il Gas di Brown permette anche la cicatrizzazione delle piaghe. Applicato alle ferite, esso uccide i microorganismi anaerobi e permette la rigenerazione cellulare.

Si è anche scoperto che il Gas di Brown può sostituire validamente l’aria, l’elio e l’idrogeno per respirare in acque profonde. Grazie a lui, la profondità di immersione può essere raddoppiata, fino a 2050 metri e si può lavorare a capacità piena malgrado le forti pressioni.

La stessa tecnologia, quando sarà applicata in architettura, trasformerà veramente il paesaggio urbano e renderà le costruzioni più facili, così come renderà l’interno delle case più facile da mantenere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.